Altre recensioni

“Paola Gamba, artista di Portogruaro ci mostra le sue astrazioni informali deliziosamente sublimate da un poetico colorismo…”

Dal “Secolo d’Italia” 17 febbraio 2006 Orfango Campigli

“…dopo l’esperienza in Germania, è passata dalle espressionistiche figure femminili all’astrattismo informale mantenendo sempre tutta l’intensità del suo sentimento.”

Da “La Stampa” 15 febbraio 2006 Francesco Valma

“…ad un linguaggio astratto guarda Paola Gamba che partita da forme naturalistiche si è oggi indirizzata, dopo uno studio e delle esperienze in ambito tedesco, a una analisi più introspettiva che si sviluppa parimenti ad una sperimentazione tecnica con superfici materiche e composite.”

Da “ il Giornale” 15 febbraio 2006 Giorgia Gemu

“Un tocco deciso e sapiente definisce le forme astratte di Paola Gamba: il temperamento è ricco di suggestioni emozionali.”

Da “Avvenire” 19 febbraio 2006 Gabriella Niero

“Ci troviamo di fronte ad una mutazione di linguaggio pittorico. I dipinti, visti poco tempo fa, erano di donne dal timbro espressionista, ma l’orientamento ora va verso l’astrattismo informale, dai risultati interessanti.”

Da “Il Giorno” 17 febbraio 2006 Dino Gavagnin

“La sua figurazione nell’astrazione informale denota una grande capacità coloristica.”

Da “Libero” 22 febbraio 2006 Orfango Campigli

“Osservando le opere di Paola Gamba, si evince come il suo operare si sia lentamente spostato dalla rappresentazione realistica alla dimensione astratta, per far emergere i suoi più reconditi contenuti.”

Da “Repubblica” 15 febbraio S. Perin 2006